La Fattura Cartacea va in Pensione

Come è tristemente noto, uno dei maggiori problemi dell’Italia si chiama evasione fiscale. La nostra penisola è infatti uno dei Paesi europei con il triste primato di avere una netta differenza tra Iva stimata e Iva raccolta. Per questi motivi, dal 1 gennaio 2019 si è esteso l’obbligo di fatturazione elettronica. Già prevista per la pubblica amministrazione dal 2014, la normativa è adesso valida per tutte le altre categorie di lavoratori B2B, dalle aziende alle partite iva, con la sola esclusione di operatori sanitari, produttori agricoli e società a regime forfettario.

Da quest’anno quindi il formato digitale è l’unico modo per fare e ricevere una fattura senza andare in contro a sanzioni. La procedura di emissione e ricevuta della e-fattura deve essere generata in formato standard .xml e attraverso un nuovo canale di interscambio denominato Sdi, sistema di intermediazione digitale gestito dal Ministero dell’Economia. Senza queste due credenziali la fattura non è considerata valida. I documenti così generati devono essere conservati nel sistema per 10 anni.

I Vantaggi dell’E-fattura

Ma quali sono i vantaggi che la fattura cartacea non garantiva?
Come già anticipato, l’esigenza primaria è quella di assicurare la tracciabilità delle transizioni finanziarie per impedire le frodi Iva che con la fattura cartacea spesso si insinuavano nelle varie fasi della filiera.

Ma sono poi molteplici gli altri vantaggi garantiti dalla fatturazione elettronica:

  • Rappresenta un fondamentale step nel processo di evoluzione digitale per le imprese che aderiscono al piano industria 4.0;
  • Permette di abbattere i costi di stampa, spedizione e marche da bollo;
  • Con l’eliminazione del data entry manuale è assicurata la totale integrità e fruibilità della fattura e si riducono notevolmente i tempi durante le transizioni;
  • Falsi e duplicazioni sono ora difficilmente fattibili;
  • Assicura una notevole riduzione degli ingombri visto che non occorre più uno spazio fisico per la conservazione delle fatture cartacee.

Quale software per la fattura elettronica ?

Emettere la fattura elettronica è semplicissimo: basta essere in possesso di un computer o anche di smartphone e tablet e dotarsi di un software che consenta la sua compilazione. Evolve srl, azienda esperta in digitalizzazione documentale, propone tra i suoi servizi il software Cedroc che dà la possibilità di gestire l’intero ciclo di fatturazione digitale in modo facile e trasparente.

Condividi su:
Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn