Disaster Recovery Plan e i sistemi di recupero dati

Il Disaster Recovery è l’insieme di tutte le procedure che si vanno ad attuare in un’azienda nel caso in cui ci siano eventi dannosi che rischiano di intaccare i sistemi tecnologici.

Un’azienda che lavora totalmente o in gran parte con i sistemi informatici conosce i rischi che si potrebbero verificare per un disastro naturale o informatico, per questo motivo affida i propri sistemi ad un’agenzia specializzata per sistemi di recupero dati e redazione di Disaster Recovery Plan.

Questo piano fa parte di un processo, ovvero il Business Continuity Planner, che comprende tutti i sistemi di applicazione in caso di evento disastroso. Questo piano si articola in diversi punti, che riguardano i sistemi IT e quelli non: per esempio ripristino dati, sistemi di comunicazioni, reputazione azienda, protezione dati nel momento del disastro, e altro ancora.

Il sistema di Disaster Recovery tiene conto di moltissime metriche, che devono essere specificate affinché la strategia di recupero sia efficace. Per esempio: prevedere il maggior numero di cause che possano portare ad uno spiacevole evento, calcolare la probabilità degli eventi, pianificare la risoluzione e il ripristino dei sistemi nel minor tempo possibile, e infine calcolare l’impatto economico richiesto da tutto il progetto.

Per rilevare tutti questi dati, esistono delle metriche che calcolano le misure di impatto del momento di blocco dei sistemi, e le conseguenti strategie da attuare per evitare che ciò avvenga.

RPO e RTO

Disaster Recovery Plan e i sistemi di recupero dati

Esistono due tipi di dati che devono essere calcolati al momento della stesura di un piano di Disaster Recovery, il RPO e il RTO.

Il RPO, ovvero il recovery point objective, definisce il massimo di perdita di dati che un’azienda può affrontare. Se sono un’azienda che immagazzina dati 24 ore al giorno, nel momento di riscontro di un disaster event nella notte, avrò più dati persi di un’azienda che lavora solo il giorno.

Il RTO invece, specifica il recovery time objetctive: quanto tempo può passare dall’interruzione di un sistema fino alla sua ripresa.

Questi due parametri, assieme andranno a costituire il Disaster Recovery Plan, comprendente la capacità di backup, le misure preventive per evitare che accadano eventi indesiderati, e le misure correttive se questi si verificano.

Condividi su:
Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn